martedì 5 luglio 2016

Travel | Lago di Barcis e Città

Sono passati quasi due mesi dalla mia gita fuori porta per festeggiare il mio compleanno, per l'occasione io e il mio Lui abbiamo scelto una meta che non avevamo ancora visitato, in mezzo ai monti e alla natura per regalarci due giornate di totale relax.
La meta scelta è stata Barcis una piccola cittadina sotto la provincia di Pordenone, caratterizzata e conosciuta per il lago omonimo, immerso nel verde e con una splendida acqua azzurra, che ospita un sacco di animali, tra pesciolini e papere.



Le due giornate sono state splendide caratterizzate da un clima fantastico e un cielo azzurro, le temperature erano basse ma perfette per lunghissime passeggiate seguendo i vari itinerari proposti.
Infatti la cosa che più mi ha colpita di questa località sono stati gli itinerari presenti per tutta la città, da quelli più piccoli fino a quelli più lunghi e complicati, passando tra le montagne e con salite non indifferenti. 



In questo post che avrà un sacco di fotografie vi voglio mostrare e parlare di Barcis, per farvi vivere un pochino della magia che questo luogo regala. So che in molte voleva curiosare tra le foto che avevo scatto in questi giorni e anche se vi ho fatto attendere, finalmente sono riuscita a realizzarlo! Ovviamente oltre alla natura, vi parlerò degli itinerari che abbiamo deciso di fare ma anche del cibo e dove abbiamo alloggiato. 

*vento e capelli sono l'accoppiata perfetta*

Il primo sentiero che abbiamo percorso è stato il "Sentiero degli Alpini", un sentiero che circonda tutto il lago passando tra le colline, le rocce e la natura.


Magnifici gli scorci che si possono ammirare dai punti più alti del sentiero, che regalano una vista a 360° dell'intero lago. Indicati per questi sentieri sono scarpe da ginnastica o scarponcini e un abbigliamento che ti faccia sentire comodo!


Ovviamente non ho potuto fare a meno di fare un sacco di foto ai fiori, una mia ossessione da sempre.


A Barcis non ci sono moltissimi ristoranti ma la maggior parte sono tutti molto caratteristici e tipici della zona, noi abbiamo scelto il ristorante "Rifugio Vallata", attratti dalla sua posizione tra i monti e l'aspetto rustico e casereccio. Infatti ha pochissimi posti a sedere (anche se all'esterno in estate sicuramente potrà ospitare più clienti), direi una ventina e questo lo rende un posticino intimo, romantico e con un'attenzione in più alla clientela.
Il menù era piuttosto vario e presentava dei piatti molti invitanti, ammetto che avrei mangiato praticamente tutto, con gusti tipici della montagna e prodotti della zona.


Abbiamo alloggiato in un piccolo agriturismo "Pian dei Tass" distante alcuni km dal centro di Barcis, totalmente immerso nel verde e con una vista pazzesca delle montagne. 


Non c'era una connessione wifi e i telefoni non prendevano, quindi abbiamo passato una notte lontani da tutto, trascorrendo prima di dormire una serata distesi sotto le stelle in una prato fresco con i soli rumori della natura, dei gufi e dell'erba mossa dal vento. Un'esperienza inebriante e anche se all'inizio ero un pochino spiazzata per l'assenza della rete, l'ho trovato rigenerante.


Il giorno seguente abbiamo deciso di fare altri due itinerari, uno completo e l'altro solo in parte in quanto troppo lungo e purtroppo non avevamo molto tempo a disposizione.
Ovviamente la giornata è iniziata con un'ottima colazione nel bar centrale del paese, insomma non si possono fare lunghe camminate senza prima avere il giusto carburante!!


Il primo itinerario della giornata è stato in parte il "Sentiero del Dint" molto lungo e che sale lungo la montagna. Come dicevo noi lo abbiamo percorso in parte, in quanto non volevamo passarci troppo tempo avendo programmato altre escursioni. 


Siamo saliti principalmente per andare al "Primo Belvedere", in quanto da quella posizione si può osservare dall'alto l'intero lago e la cittadina. Una vista mozzafiato soprattutto per una persona che come me soffre di vertigini!


Il primo è stato quello lungo la "Vecchia Strada della Valcellina", un sentiero in asfalto attorno alle montagne e ai fiumiciattoli, che si può percorrere a piedi muniti di caschetto essendo proprio sotto le montagne oppure con il trenino turistico. 


Noi abbiamo deciso di percorrerlo a piedi per visitarlo meglio e avere più tempo per fotografare ma sicuramente la prossima volta sceglieremo il giro con il trenino. Per entrare si paga una sciocchezza.


Adoro immergermi nella natura, sentire i suoni che provengono da essa e soprattutto incontrare davvero pochissime persone durante il cammino. Trovo che regali una sensazione di pace e di relax unica, inoltre fare dei piccoli spuntini con la vista del lago è decisamente romantico (anche se sono dei semplici panini).
Sicuramente un'altra cosa che mi ha entusiasmata è stato quello di fotografare la natura, nella sua bellezza trovando delle stradine incontaminate che risultavano una vera gioia per gli occhi! 


Necessario sicuramente anche un giro per la piccola cittadina e i vicoli, caratterizzata da bellissime case con viste meravigliose sul lago. Non mancano come dicevo pesci, papere, cigni e così via, animali affettuosi che si lasciano fotografare e ammirare!


Dopo aver percorso chilometri su chilometri, se ti ritrovi nel centro città delle bancarelle che propongono waffle e piadine al cioccolato, trovo sia decisamente impossibile dire di no! 

Impossibile citare il mio compagno di viaggio che in sua compagnia mi ha regalato due fantastiche giornate e delle emozioni uniche! Inoltre un grande ringraziamento va anche ad alcune suoi scatti che ho "rubato" per inserire in questo lunghissimo post riassuntivo.


Siamo giunti al termine di questo lunghissimo post pieno di chiacchiere ma soprattutto fotografie del mio viaggio nella splendida Barcis. 
Se siete della zona (ma anche leggermente più lontani, vi assicuro che ne vale la pena) e amate laghi e natura, vi consiglio caldamente di visitare questa piccola perla tra le montagne!
Siete mai stati a Barcis? Oppure avete da consigliarmi altri luoghi simili? Raccontatemi tutto, sono curiosissima :P

3 commenti:

  1. che bel posto, sembra così pacifico.

    RispondiElimina
  2. Ma che posto meraviglioso! Grazie per il fantastico resoconto, è una gita da tenere in considerazione!

    RispondiElimina